Home Fisioterapia Riabilitazione Visite specialistiche Convenzioni soc.sportive Fisioterapia Domiciliare Walker View Equipe Dove siamo Contatti
Vai all'articolo

FISIOTERAPIA

Il Poliambulatorio Selice 102 a Imola, offre servizi di FISIOTERAPIA MANUALE e FISIOTERAPIA STRUMENTALE avvalendosi delle tecniche più moderne e di attrezzatture strumentali all'avanguardia.
Il nostro staff di fisioterapisti qualificati sarà a vostra disposizione per analizzare e trovare la soluzione più idonea ad ogni vostra esigenza fisioterapica.

MANUALE
La fisioterapia manuale è una metodologia di prevenzione, valutazione e trattamento di disturbi che interessano l’apparato muscoloscheletrico attraverso il solo uso delle mani. Viene considerato uno strumento estremamente fondamentale attraverso il quale il fisioterapista riesce ad esprimere una valutazione funzionale globale del soggetto che mette in correlazione la disfunzione del sistema locomotore e i sintomi del paziente.

STRUMENTALE
La fisioterapia strumentale, a differenza di quella puramente manuale, è invece una disciplina di medicina riabilitativa che utilizza a scopo terapeutico le energie fisiche per la cura dell’apparato locomotore e neuro-muscolare. A tale scopo vengono utilizzate delle apparecchiature elettromedicali che trasferiscono al paziente l'energia prodotta nelle forme più diverse. L'impatto di queste energie sui tessuti genera una catena di reazioni biologiche che si traducono in specifici effetti terapeutici quali: azione antinfiammatoria e antalgica, attivazione del microcircolo e quindi del metabolismo locale, drenaggio di edemi e versamenti, azione decontratturante sul muscolo, aumento dei processi di cicatrizzazione e recupero tissutale, ecc...




KINESITERAPIA (MASSOTERAPIA)i
TERAPIA MANUALE
letteralmente significa "terapia del movimento" ed è un trattamento che viene fatto a seguito di immobilizzazioni prolungate (ingessature e applicazione di tutori), di interventi chirurgici, di traumi, per i quali l’articolazione ha difficoltà a svolgere i normali movimenti e le naturali capacità fisiologiche risultano limitate, anche a livello muscolare.
La kinesiterapia è efficace anche nei casi di malattie delle articolazioni, in quanto permette una normale attività delle articolazioni e dei legamenti, che altrimenti andrebbero lentamente a bloccarsi. 
Inoltre apporta benefici all'apparato respiratorio, alla circolazione sanguigna ed al metabolismo, contribuendo alla prevenzione di patologie più gravi ed a migliorare quelle già esistenti. 
Si è dimostrata utile anche in gravidanza, come preparazione al parto e nel postpartum per riattivare il tono muscolare dell'addome e della zona pelvica. 
La kinesiterapia oltre a migliorare la salute agisce anche sul benessere, nel caso in cui venga utilizzata per sciogliere la tensione muscolare procurata dallo stress; è efficace se viene effettuata con regolarità e per un periodo piuttosto prolungato. 
Questo tipo di terapia spesso è associato ad un trattamento di massoterapia, utile per riattivare la circolazione sanguigna della pelle e dei muscoli e per eliminare eventuali edemi e versamenti. 
La kinesiterapia può essere praticata ad ogni età. 
Un efficace trattamento chinesiterapico completo ha una durata di circa tre mesi, con la frequenza di due sedute settimanali di circa 30 minuti ciascuna e con l'impegno per il paziente di seguire specifici esercizi ogni giorno a casa propria. 
Al termine della terapia è consigliato continuare a fare gli esercizi, per conservare il proprio benessere.


LINFODRENAGGIOi
TERAPIA MANUALE
il linfodrenaggio, o "drenaggio linfatico manuale" (DLM) è un particolare tipo di massaggio praticato nelle zone del corpo con un'eccessiva riduzione della circolazione linfatica e una stagnazione di liquido. Questa tecnica lavora in maniera molto ritmica e delicata favorendo il flusso della linfa in tutti i tessuti del corpo, contribuendo quindi a purificare, decongestionare e, in caso di edema (ovvero un accumulo di liquidi) ridurre dolore e gonfiore. Attraverso il drenaggio linfatico i tessuti possono liberarsi di acqua in eccesso, batteri e virus, tossine, scorie metaboliche,ecc. Non si tratta di una tecnica dolorosa ma anzi molto piacevole e rilassante.
Benefici: Rafforza il sistema immunitario; Allevia pesantezza e gonfiore dovuti a congestione di liquidi; Utile contro la ritenzione idrica in gravidanza e nel periodo mestruale; Efficace contro la cellulite; Favorisce il rilassamento alleviando lo stress; Riduce rigonfiamenti ed ematomi dovuti ad interventi chirurgici; Può aiutare in caso di sinusite cronica e mal di testa; Aiuta a smaltire i residui di farmaci assunti per lungo periodo; Aiuta chi soffre di malattie autoimmuni


OSTEOPATIAi
TERAPIA MANUALE
complementare alla medicina classica, l'Osteopatia è rivolta al ripristino dell’equilibrio generale del corpo. Tale metodica si basa sul contatto manuale sia per la diagnosi che per il trattamento, senza l’utilizzo di strumenti elettromedicali.


MANIPOLAZIONE FASCIALEi
TERAPIA MANUALE
la Manipolazione Fasciale ® o Neuroconnettivale, nasce dagli studi e dalla pratica clinica ventennale del Fisioterapista Luigi Stecco, il quale ha elaborato un valido approccio nel trattamento delle disfunzioni e delle sintomatologie a carico dell’apparato locomotore. In anatomia si osserva come il tessuto connettivo denso fasciale rappresenti una struttura senza soluzione di continuità sia nella longitudinalità del tronco e degli arti, sia nella orizzontalità delle sezioni a tutti i livelli. Esso ricopre e penetra ciascun livello muscolare, offrendo inserzione ad almeno un 30% delle fibre in tutto il corpo; questo permette alla struttura fasciale di collegare fibre muscolari appartenenti a muscoli differenti ma che agiscono funzionalmente insieme nelle varie coordinazioni motorie, segmentarie o globali. La presenza al suo interno di elementi fondamentali per l’attuazione motoria (fuso neuromuscolare, organo tendineo del golgi e corpuscoli recettoriali) la connotano come un utile riferimento percettivo motorio per il sistema nervoso centrale e per la coordinazione periferica nei tre piani dello spazio. Fattori interni o esterni, meccanici o chimici, sono in grado di incidere sulla normale omeostasi fasciale stimolando le componenti del tessuto connettivo stesso (fibre, sostanza fondamentale e cellule) ad una reazione protettiva di ispessimento, sovrapposizione ed iperrappresentazione con la conseguente strutturazione di legami trasversi inter ed intrafasciali non riassorbibili. Ciò altera l’equilibrio tensionale miofasciale procurando una sofferenza nel segmento articolare gestito da suddetti motori muscolari.

L’approccio al paziente prevede 4 tappe fondamentali:
(1) una accurata raccolta dei dati del paziente;
(2) la formulazione delle ipotesi di trattamento;
(3) la duplice verifica motoria (test funzionali) e palpatoria (sui Centri di Coordinazione = CC) delle ipotesi;
(4) il trattamento.

L’intervento manipolativo è in grado di restituire immediatamente alla Fascia la giusta elasticità e scorrevolezza, e permette al Terapista e al paziente di valutare subito alla fine della stessa seduta il risultato del proprio lavoro.


IDROCHINESITERAPIAi
TERAPIA MANUALE
rappresenta la metodica di massima e migliore integrazione tra le proprietà fisiche dell'acqua e terapeutiche del movimento.
L'acqua, essendo un fluido dotato di particolari proprietà fisico-biologiche, favorisce in modo ottimale l'esecuzione di specifici esercizi di mobilizzazione attiva e passiva; l'azione antigravitaria che esercita sul corpo immerso favorisce l'esecuzione di movimenti con un corretto lavoro muscolare anche in condizioni di ridotto tono muscolare (atrofismo) e di difficoltà di carico.
L'effetto antigravitario che si ottiene immergendosi in acqua permette di eliminare il dolore dovuto al carico e di iniziare precocemente la riabilitazione motoria. Di notevole rilevanza è anche l'effetto analgesico che si ottiene utilizzando acqua riscaldata ad una temperatura di 32°-35°C: il calore, infatti, innalza la soglia di sensibilità al dolore determinando anche un effetto di rilassamento muscolare.
L'acqua, essendo più densa rispetto all'aria, permette inoltre movimenti controllati ed eseguiti con una leggera resistenza riducendo il rischio di effettuare movimenti errati che possono far peggiorare la situazione patologica, creando paura ed insicurezza nel paziente rallentandone il percorso rieducativo.
Patologie trattate: Patologie Ortopediche, Traumatologiche o dello Sport (distorsioni, fratture, stiramenti, strappi e tendiniti); Patologie reumatiche (artrosi nelle sue varie forme e localizzazioni, osteoporosi, affezioni osteoarticolari di varia natura); Patologie pediatriche (paralisi cerebrale infantile, lesione del plesso brachiale, displasia congenita dell’anca, piede torto congenito, torcicollo miogeno congenito, scoliosi dell’infanzia e dell’adolescenza).


TAPING NEUROMUSCOLAREi
TERAPIA MANUALE
il Taping NeuroMuscolare (NMT, NeuroMuscular Taping) è una tecnica che consiste nell'applicazione di un nastro adesivo elastico (il Tape) sulla cute, con effetto terapeutico diretto locale e a distanza per via riflessa.
La corretta applicazione può ridurre il dolore e facilitare il drenaggio linfatico tramite la formazione di pliche cutanee.
La tecnica del Taping NeuroMuscolare (NMT), a differenza del taping tradizionale anaelastico ed elastico, si basa sull'agevolazione dei movimenti cutanei  e muscolari in modo da ottenere un effetto biomeccanico terapeutico sulle zone trattate. I muscoli rappresentano uno dei bersagli più importanti su cui agisce il NMT, con effetti indiretti sulla circolazione venosa e linfatica e sulla temperatura corporea.
Il nastro che viene utilizzato per il Taping NeuroMuscolare è uno strato di cotone di pochi millimetri di spessore con adesivo acrilico spalmato a onde. La superficie adesiva è protetta da carta removibile; il nastro presenta un'elasticità sovrapponibile a quella cutanea, è elastico solo in lunghezza e resiste all'acqua.
L'applicazione insieme al movimento del corpo produce micromovimenti del nastro che stimolano i recettori cutanei e quelli degli strati sottostanti determinando una risposta muscolare riflessa.
Il nastro si applica con vari gradi di tensione che dipendono dall'effetto terapeutico desiderato e la sua speciale struttura ondulata aerata permette la traspirazione locale.

Agendo su cute, muscoli, sistema venoso, sistema linfatico e articolazioni, il NMT raggiunge sei principali obbiettivi:
> Alleviare il dolore;
> Normalizzare la tensione muscolare;
> Rimuovere la congestione venosa e linfatica;
> Migliorare la vascolarizzazione sanguigna;
> Correggere l'allineamento articolare;
> Migliorare l'assetto posturale.

Conseguentemente agisce a diversi livelli:

Sensitivo
> stimolazione dei recettori cutanei, muscolari e articolari;
> controllo dello stimolo doloroso.

Muscolare
> ripristino del giusto tono muscolare;
> riduzione della fatica muscolare;
> aumento della contrazione muscolare;
> riduzione dell'eccessiva distensione di un muscolo;
> riduzione dell'eccessiva contrazione muscolare.

Linfatico e Sanguigno
> riduzione dell'infiammazione locale;
> aumento della circolazione sanguigna;
> miglioramento del drenaggio linfatico.

Articolare
> stabilizzazione a livello fasciale;
> aumento dell'ampiezza del movimento articolare;
> riduzione del dolore.

La tecnica del NMT è da utilizzarsi come terapia aggiuntiva da inserire in programmi terapeutici sia manuali sia strumentali e può essere impiegata come unica risorsa. L'applicazione del NMT, offrendo benefici linfatici e vascolari continuativi, può facilitare il recupero in situazioni postoperatorie e postraumatologiche. Il nastro utilizzato per il trattamento può essere applicato per più giorni, non contiene alcun principio attivo e può essere usato su bambini, adulti, anziani e donne in gravidanza. Le applicazioni del NMT possono ridurre i tempi di recupero e aumentare i livelli di forma fisica la Manipolazione.


CARETHERAPY ® (T.E.CA.R.)i
TERAPIA STRUMENTALE
la CareTherapy ® (Capacitive–Resistive Energy Transfer) è una metodologia rivoluzionaria nel campo della riabilitazione fisica che nasce dalla sinergia tra tecnologia e competenze cliniche. Anni di studi riguardanti il trasferimento energetico capacitivo-resistivo si uniscono all’esperienza maturata da importanti team di professionisti per dotare l’operatore sanitario di effi caci protocolli riabilitativi e innovative tecniche di applicazione. La potente bio-stimolazione creata in profondità dalla CareTherapy ® produce importanti effetti antalgici, anti-infiammatori e di riparazione tissutale, così da velocizzare enormemente i tempi per un completo recupero funzionale del paziente. CareTherapy ® offre al professionista della riabilitazione una tecnologia estremamente efficace e sicura tale da facilitare l’interazione uomo/macchina per il massimo del risultato terapeutico. Questa nuova metodica riavvicina il mondo della fisioterapia a quello della riabilitazione fisica, attraverso nuovi “tools” che permettono il passaggio dalla fase acuta della patologia a quella di un veloce ripristino del movimento.

Indicazioni Ortopediche-Reumatologiche: Artrosi cervicale e cefalee muscolo tensive, Periartrite scapolo omerale, Epicondilite ed epitrocleite, Sindrome del tunnel carpale, Rizartrosi, Lombosciatalgie, Coxartrosi, Gonartrosi, Sperone calcaneare, Traumi contusivi e discorsivi, Edemi ed ematomi, Trattamento di ferite chirurgiche, Riabilitazione dopo immobilizzazione da gesso, Riabilitazione post operatoria, Postumi di fratture e lussazioni, Tendiniti, capsuliti, pubalgie, stiramenti e strappi, Fibromialgie e terapia dei punti trigger, Contratture muscolo tendinee.

La metodica CARETHERAPY ® permette una stimolazione dei tessuti:
Endogena: genera movimento ionico che a sua volta genera energia in profondità (a differenza della quasi totalità degli elettromedicali in fi sioterapia che generano energia dall’esterno per poi penetrare dalla cute all’interno del corpo e raggiungere l’area che necessita di trattamento);
Selettiva: il professionista sceglie la modalità (Cap-Res) per trattare in maniera specifica ogni tessuto;
Efficiente: una volta scelto il tessuto da trattare il terapista decide l’effetto che vuole avere sullo stesso in modo preciso attraverso la modulazione del Duty Cycle.


LASER ND:YAGi
TERAPIA STRUMENTALE
Hilterapia ® è la risposta efficace ad un problema terapeutico che fino a poco tempo fa non aveva soluzione: come raggiungere i tessuti profondi in tutta sicurezza, senza provocare danni termici al paziente Hilterapia® è dedicata al trattamento delle patologie dell’apparato muscolo-scheletrico situate nei piani più profondi, in particolare delle patologie articolari. È quindi ideale per affrontare l’artrosi e tutte le patologie dolorose e infiammatorie che affliggono ginocchio, spalla, anca, caviglia, colonna vertebrale, gomito e mani. Viene impiegata nelle terapie riabilitative per il recupero da distorsioni, lesioni tendinee, tendiniti, borsiti, esiti di traumi. Hilterapia® prevede un approccio globale alla patologia del paziente: il trattamento è infatti allargato a tutto il comparto muscolare interessato, localizzato sui punti trigger e direttamente sulla patologia. Viene stimolata così un’azione simultanea sulla triade infiammazione-edema-dolore. Consente di recuperare efficacemente e in tempi brevi la funzionalità compromessa da un intervento chirurgico, da un trauma o da una frattura, e di riacquistare una buona qualità di vita. Assicura risultati immediati e percepibili, fin dalla prima applicazione, con effetto analgesico, decontratturante, antinfiammatorio e drenante. Risultati validati da numerosi studi clinici. Hilterapia® combatte contemporaneamente il sintomo – il dolore – e la patologia, grazie al trasferimento in profondità, veloce e sempre controllato, dell’energia; favorisce la riparazione dei tessuti; consente di rispettare il tempo di rilassamento termico di questi ultimi, per assicurare la massima sicurezza del trattamento. Frutto avanzato della nostra ricerca scientifica, espressione più nitida della nostra tecnologia, Hilterapia® è sinonimo di efficacia e sicurezza terapeutica. E di benessere immediato per il paziente.

Il futuro della laserterapia è già iniziato.
Per superare i limiti della laserterapia di potenza.


Patologie trattate: Tendinopatia cuffia dei rotatori II e III stadio, Artrosi gleno omerale, Artrosi acromion claveare, Tenosinovite CLB, Epicondilite, Impingement olecranico, Borsite olecranica, Tendinite tricipitale, Epitrocleite, Tendinopatie, Artrosi radio-carpica, Morbo di de quervain, Rizoartrosi, Tunnel carpale, Cervicalgia, Dorsalgia, Lombalgia, Lombosciatalgia, Coxoartrosi, Entesopatia trocanterica, Tendinopatie, Meniscopatie, Sindrome femoro rotulea, Artrosi e condropatie, Trauma distorsivo tibio tarsica, Tendinopatia achillea e peroneale, Artrosi alluce, Fascite plantare, Lesione muscolare fase acuta, Lesione muscolare fase sub acuta, Contrattura.


ONDE D'URTOi
TERAPIA STRUMENTALE
la terapia extracorporea ad onde d'urto (ESWT) è un metodo curativo moderno, molto efficace, che convoglia onde acustiche, ad alta energia, nella zona dolorante del corpo. Grazie a questa procedura terapeutica innovativa possono essere eliminate in modo mirato alterazioni patologiche dei tendini, dei legamenti, delle capsule articolari, dei muscoli e delle ossa.
Permette di recuperare la mobilità in maniera indolore, risolvendo in maniera efficace dolori della muscolatura, delle inserzioni tendinee, della spalla e del tallone, che sono fonte di disagi che limitano decisamente i movimenti naturali e la qualità della vita.
Spesso, dopo solo una o due sedute, è già percepibile un risultato positivo del trattamento. La riconquistata libertà di movimento e l'assenza di dolore restituiscono ai pazienti una qualità di vita decisamente migliore.


MAGNETOTERAPIA TOTALBODYi
TERAPIA STRUMENTALE
la Magnetoterapia è una terapia fisica basata sull’applicazione di specifici campi magnetici sul corpo umano. I campi magnetici svolgono una funzione fondamentale nei processi biologici; basti pensare che la terra stessa è un grande magnete e che molti esseri viventi regolano la loro vita in relazione alle variazioni del magnetismo terrestre. I campi magnetici si producono spontaneamente in natura, ma vengono anche prodotti artificialmente per essere utilizzati in molti campi, tra cui quello medico, al fine di poter promuovere diversi effetti terapeutici. La magnetoterapia è indicata per il trattamento del dolore ed anche dell’infiammazione e dell’edema, poiché ha effetti sulle cellule del sistema immunitario e sul circolo. Inoltre studi clinici hanno dimostrato che la magnetoterapia può essere efficace nel trattamento dell’osteoporosi e per promuovere sia la saldatura delle fratture che la riparazione e rigenerazione dei tessuti molli. Viene utilizzata in ortopedia, medicina sportiva, fisioterapia e dai professionisti che utilizzano la terapia fisica strumentale nelle diverse branche specialistiche. Dati gli effetti terapeutici, viene utilizzata sia da sola che in abbinamento con altri trattamenti.

Non viene utilizzato semplicemente un campo magnetico di bassa intensità e bassissima frequenza, ma un insieme di più fattori che permettono di ottimizzare sia la modalità applicativa che i risultati terapeutici:
> Scelta del campo magnetico e della forma d’onda.
> Modalità di applicazione: a contatto o mirata, generale o totale;
> Diversi applicatori;
> Modalità di trattamento: manuale oppure automatico;
> Apparecchiature con diverse modalità di trasferimento del campo magnetico ai tessuti.

Le aspettative terapeutiche possono essere sintetizzate in:
> Trattamento non invasivo e indolore;
> Effetto antalgico, antinfiammatorio e drenante;
> Azione riparatrice dei tessuti anche profondi.

Patologie trattate: Fratture e ritardi di consolidazione, Osteonecrosi avascolare della testa del femore, Osteoporosi senile e post-menopausale, Osteocondrosi, Atrofia ossea post-traumatica di Sudeck (algodistrofia distrettuale), Artropatie degenerative: artrosi (ginocchio, anca, mano, piede, rachide), Artropatie infiammatorie (spondilite, artrite, fibromialgia), Patologie dei tessuti molli e periarticolari (tendini, legamenti, borsiti), Affezioni articolari e miotendinee acute e croniche (lombalgie, dorsalgie, cervicalgie, tendiniti, spalla dolorosa), Distorsioni, Stiramenti e distrazioni muscolari, Affaticamento da overuse muscolare, Neuropatie, Lesioni dei nervi periferici, Sindrome del tunnel carpale-tarsale, Ulcere vascolari trofiche, Vasculopatia diabetica, Varici Ematomi, Edemi post-traumatici, Ulcere da decubito, Ferite cutanee.


ELETTROTERAPIAi
TERAPIA STRUMENTALE
questa terapia usa gli effetti biologici ottenuti dall'energia elettrica a scopo terapeutico e consiste in correnti elettriche che vengono fatte passare attraverso la parte del corpo interessata avendo avuto cura di sceglierle con determinate caratteristiche idonee agli scopi da raggiungere. Si può utilizzare corrente continua potendo in tal caso associare le proprietà di determinati farmaci che possono essere veicolati, attraverso la corrente stessa, nella zona da trattare (ionoforesi) oppure corrente variabile (correnti eccitomotorie), sia con effetto antalgico (correnti diadinamiche e TENS) che con effetto termico.
L’Elettroterapia è utilizzata al fine di stimolare il muscolo denervato, per ridurre l'ipotrofia dovuta al non uso del muscolo normoinnervato, mantenere il trofismo muscolare nel muscolo denervato o parzialmente innervato, per potenziare il muscolo innervato.
Lo stimolo del muscolo tramite l'elettroterapia a correnti eccitomotorie si rivela efficace se la corrente è sufficientemente intensa, se la variazione di intensità è rapida e se l'azione avviene per un certo tempo secondo rapporti ben definiti.

Le principali applicazioni dell’elettroterapia sono:
> TENS;
> CORRENTI DIADINAMICHE;
> LA IONOFORESI;
> L’ELETTROSTIMOLAZIONE ECCITOMOTORIE.


ULTRASUONOTERAPIAi
TERAPIA STRUMENTALE
l’ultrasuono è una vibrazione acusticacon una frequenza al di sopra di quelle udibili dall’orecchio umano (maggiore di 20000 Hz).
L’ultrasuonoterapia è l’applicazione a scopo terapeutico di questo tipo di energia sonora. La produzione di ultrasuoni si ottiene sfruttando l’effetto piezoelettrico, che è la proprietà di alcuni cristalli minerali , di produrre vibrazioni  comprimendosi e decomprimendosi  quando  sono sottoposti ad un campo di corrente alternata.
Gli apparecchi di ultrasuonoterapia sono  costituiti da un generatore di  corrente ad alta frequenza,un cavo schermato ed una testina emittente. Erogano us con frequenza di 1MHz e/o 3MHz e potenza di uscita che viene misurata in Watt/cm (da 3 a 5 Watt) con modalità continua o pulsata.

Gli effetti biologici degli ultrasuoni sono principalmente:
> meccanico: la vibrazione induce l’oscillazione delle particelle tissutali con creazione di micro-flussi,scissione di molecole complesse(proteine),micromassaggio;
> termico: aumento della temperatura è conseguente all’effetto meccanico per frizione delle strutture cellulari ed è proporzionale all’energia assorbita;
> chimico: distruzione di batteri, flocculazione di colloidi.

Gli effetti terapeutici principali sono:
> la risoluzione delle contratture muscolari dovuta all’effetto termico e di micro massaggio;
> l’azione fibrolitica dovuta allo scompaginamento del collagene nei tessuti fibrosi;
> l’azione trofica indotta dalla vasodilatazione con eliminazione dei cataboliti e attivazione del metabolismo cellulare.

CENTRO SPECIALIZZATO

Collaboratori d'eccellenza per un servizio fisioterapico ai vertici della categoria


LE CONVENZIONI

Il Poliambulatorio Selice 102 è convenzionato con le seguenti compagnie assicurative


POLIAMBULATORIO
SELICE 102

Via G. Saragat, 1 - 40026 Imola (BO)
TEL 0542.64.38.32
EMAIL info@ps102imola.it
P. IVA 03432861205

Aut. San. n° 2 del 01/06/2015
Dir. Sanitaria: Dott. Massimo Paganelli
© Copyright 2012 - 2017 | M e S s.r.l. | Tutti i diritti riservati | Powered by
× Ti sei mai chiesto come cammini? Ti sei mai chiesto come corri? «««« WALKER VIEW «««« lo Specchio Digitale SCOPRILO
Chiama ora